Crestani - Autorappresentazione e negoziazione dell'identità culturale
zoom_out_map
chevron_left chevron_right

Crestani - Autorappresentazione e negoziazione dell'identità culturale

I Ed.2016 12x18 Paperback Pag.152 ISBN: 9788874889785

Le figure e le rappresentazioni dell’Altro sono uno dei principali luoghi di indagine della letteratura etno-antropologica. “Etno-”, da sempre, sta per etnia, popolo; “-grafia”, lo scrivere, rimanda all’attività del ricercatore, il quale, mettendo la propria penna a servizio dell’Altro, ne scrive una traccia, ne lascia testimonianza, ne traduce la complessità e la rende intellegibile al lettore. Con l’emersione e la presa di consapevolezza esplicita del potere della “grafia-”, l’etnografo inizia a riflettere su se stesso e sui meccanismi che soggiacciono alla sua attività.

18,00 €
Consegna 24/48 ore
check Disponibile

I Ed.2016 12x18 Paperback Pag.152 ISBN: 9788874889785

AUTORAPPRESENTAZIONE E NEGOZIAZIONE DELL'IDENTITA' CULTURALE

Il caso degli indigeni Mbya-Guarani

COLLANA "Quaderni di Etnosemiotica" curata e diretta da Francesco Marsciani

Le figure e le rappresentazioni dell’Altro sono uno dei principali luoghi di indagine della letteratura etno-antropologica. “Etno-”, da sempre, sta per etnia, popolo; “-grafia”, lo scrivere, rimanda all’attività del ricercatore, il quale, mettendo la propria penna a servizio dell’Altro, ne scrive una traccia, ne lascia testimonianza, ne traduce la complessità e la rende intellegibile al lettore. Con l’emersione e la presa di consapevolezza esplicita del potere della “grafia-”, l’etnografo inizia a riflettere su se stesso e sui meccanismi che soggiacciono alla sua attività. Si iniziano a sperimentare nuove forme di restituzione e rappresentazione dell’alterità, si mettono in discussione alcuni dei suoi caratteri costitutivi, come la lontananza e l’esotismo. Qual è il ruolo della pratica del video etnografico in questo processo? Come nasce e come si evolve questa forma di rappresentazione? Attraverso lo studio di un caso concreto di auto-rappresentazione, in questo volume si affrontano i processi grazie a cui il popolo degli Mbya-Guaranì si costruisce nello spazio e nel tempo, attraverso lo sguardo occidentale, la storia “ufficiale”, i movimenti sul territorio, i rapporti con il contesto circostante. Chi sono gli Mbya-Guaranì? Con i progetti di video-etnografia il lettore si trasforma in spettatore, il rapporto di lontananza si accorcia. Attraverso questa complessa pratica di auto-rappresentazione il soggetto si sposta e si moltiplica, per una volta l’Altro pronuncia “Io”.

JAQUELINE CRESTANI è originaria dello stato brasiliano del Rio Grande do Sul, è scrittrice e giornalista. Ha ottenuto la Laurea Magistrale in Semiotica all’Università di Bologna

3790-C10-1Ed.2016
Nuovo prodotto
0.20 kg
9788874889785
Scheda tecnica
Edizione
I Ed.2016 12x18 Paperback Pag.152
ISBN
9788874889785

Il tuo libro ha questo codice? - Entra nella piattaforma TextinCloud e accedi ai contenuti extra del libro:

  • Versione eBook del libro consultabile da Desktop e Tablet
  • Svolgimento completo degli esercizi che trovi nel libro*
  • Ulteriori esercizi in preparazione all'esame*
  • Materiale video di corredo alle lezioni*

* Qualora il libro ne fosse provvisto

Istruzioni per utilizzare il bonus 18app:

  • Completa l'ordine inserendo nel carrello l'articolo
  • Inserisci i tuoi dati di spedizione e fatturazione
  • Seleziona corriere come spedizione
  • Seleziona 18app come modalità di pagamento
  • Inserisci il codice 18app che hai precedentemente generato e conferma

Spesso acquistati insieme