Caldo
Nuovo
Disponibile
Acquistabile
Non disponibile

CERVELLI - La Frontiera Interna. Il Problema Dell'altro dal Fascismo Alle Migrazioni internazionali

SKU: 3881 I Ed.2020 17x24 Pag.240

ISBN: 9788893852067

A MAGAZZINO: Disponibili (161 copie)

COLLANA: Esculapio

€23,00

Sono rimaste solo 161 copie

Ordina il prossimo 0 ore 0 minuti per riceverlo entro il         /11/2022
7 clienti live in questo momento

Ritiro disponibile presso Magazzino Esculapio

Di solito pronto in 1 ora

CERVELLI - La Frontiera Interna. Il Problema Dell'altro dal Fascismo Alle Migrazioni internazionali

Default Title

American Express
Apple Pay
Google Pay
Maestro
Mastercard
PayPal
Visa
SINOSSI LIBRO
TEXTINCLOUD
COLLANA
INDICE GENERALE
BIBLIOGRAFIA
SINOSSI LIBRO

Nata dallo studio del linguaggio, dei processi segnici e dei sistemi di relazioni, la semiotica ha immediatamente mostrato, e nel tempo consolidato, la sua vocazione intrinseca di metodologia per lo studio della cultura. La Frontiera Interna indaga il modo in cui si costituisce il confine di una cultura ed in cui si strutturano i meccanismi semiotici attraverso cui essa definisce le proprie forme di alterità.
Dopo una riflessione iniziale sull’organizzazione semiotica della Roma dei Papi, la riflessione si sviluppa come una comparazione diacronica fra due sistemi semiotici di definizione e interazione con l’alterità: quello in vigore durante il regime fascista e quello che progressivamente si delinea nel recente periodo delle migrazioni internazionali, letto dal punto di vista particolare della relazione con le collettività Rom e Sinti. In questo modo, le strategie discorsive, le procedure di osservazione del corpo e le retoriche dello spazio che definiscono, sin dai primi anni del regime fascista, un nuovo modello di identità culturale e contemporaneamente un “sistema dei reietti” adeguato alla nuova immagine della società che si sta affermando, sono messe a confronto con le modalità semiotiche di definizione dell’alterità contemporanea. Questo permette, attraverso l’analisi delle discontinuità significative fra passato e presente, di considerare come operi e attraverso quali linguaggi si articoli, in modo inedito, il confine semiotico contemporaneo ma anche quali siano le tattiche semiotiche che tentano di incrinarne i meccanismi discorsivi e disorientarne i dispositivi di osservazione.

Pierluigi Cervelli è ricercatore presso il dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale dell’Università di Roma La Sapienza, dove insegna Scienze semiotiche del testo e dei linguaggi.
È ricercatore associato presso l’Istituto di linguistica applicata (ILA) dell’Università di Abidjan e membro associato del centro di ricerca Projekt dell’Università di Nîmes.

TEXTINCLOUD

Il tuo libro ha questo logo? Registra il codice e accedi al Textincloud

COLLANA
INDICE GENERALE
BIBLIOGRAFIA
CERVELLI - La Frontiera Interna. Il Problema Dell'altro dal Fascismo Alle Migrazioni internazionali

CERVELLI - La Frontiera Interna. Il Problema Dell'altro dal Fascismo Alle Migrazioni internazionali

€23,00